TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni DISTRIBUZIONI
DEFT Linux 5, informatica forense Made in Italy
Il team di sviluppo tutto italiano, DEFT, ha da pochi giorni rilasciato la nuova versione 5 dell'omonima distribuzione GNU/Linux, DEFT Linux appunto, dedicata all'informatica forense (computer forensics). DEFT, acronimo di Digital Evidence & Forensic Toolkit, è una distribuzione con integrati numerosi programmi Open Source specificatamente sviluppati per svolgere attività di computer forensics. Tra gli altri sono presenti sniffer di rete, strumenti per recuperare file cancellati, scanner di vulnerabilità etc (Visitate questo indirizzo per l'elenco completo). DEFT Linux 5 è basata sul kernel Linux 2.6.31 e deriva direttamente dalla nuova Xubuntu 9.10. Al sistema base, gli sviluppatori, oltre ai tool indicati in precedenza, hanno anche aggiunto il pacchetto DEFT Extra 2.0 (Computer Forensic GUI), una raccolta di software freeware per Windows utilizzabili nell'ambito delle indagini forensi. A differenza delle precedenti versioni, DEFT Linux 5 utilizza il desktop LXDE (Lightweight X11 Desktop Environment), un ambiente grafico molto leggero e performante che sta riscuotendo un ottimo successo tra le distribuzioni GNU/Linux, anche quelle di maggior successo. La distribuzione è disponibile sotto forma di un doppio CD, uno dedicato alla disk forensic (DEFT v5) e l'altro alla network e cell forensic (Vx5). DEFT Linux v5 può essere scaricato gratuitamente dal sito ufficiale, oppure acquistato già installato su chiavetta USB al prezzo di 15 euro. "DEFT Linux sta diventando un progetto molto seguito sia in ambito nazionale che internazionale" ha affermato Stefano Fratepietro, che nella presentazione della nuova release ha voluto ringraziare Massimiliano Dal Cero, Valerio Leomporra, Salvo Tarantino, Davide Gabrini e Sandro Rossetti per aver collaborato con lui allo sviluppo della distribuzione.
Tag:
Condividi                                  
Lascia un commento