TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni ATTUALITÀ
Un App Store anche per GNU/Linux
I rappresentanti delle grandi distribuzioni GNU/Linux, tra cui Fedora, Red Hat, Mageia, Mandriva, Ubuntu e Debian GNU/Linux, si sono riuniti per discutere della creazione di un App Store per il software Open Source, basato sul modello adottato già da diverso tempo da Apple, Google Android e Bada (il sistema operativo mobile di Samsung). L'obiettivo è un sistema di distribuzione del software unificato, costituito da un insieme di API e un'infrastruttura comune in grado di fornire anche al mondo Open Source l'accessibilità semplice e immediata al software tipica degli altri App Store. Gli sviluppatori hanno discusso a lungo di questioni come l'adozione di un'interfaccia utente comune per l'ipotetico App Store GNU/Linux, le strutture di metadati da usare, come generarle e dove immagazzinarle onl-ine, la parte di metadati da condividere fra tutte le distro e quella da lasciare libera per le caratteristiche specifiche di ogni sistema operativo che adotta un kernel Linux. Ovviamente, non sono mancati i disaccordi, ma ci sono diversi punti sui quali tutti la pensano allo stesso modo e non si vedono grandi ostacoli per la realizzazione immediata dell'App Store Open Source. A quanto pare, i punti già stabiliti dagli sviluppatori includono il Software Center di Ubuntu come interfaccia comune maggiormente appropriata per l'App Store convertito per PackageKit, il search engine "librario" Xapian per la ricerca di applicazioni, e l'integrazione di Open Collaboration Services come "ponte" tra le comunità telematiche e i servizi basati su web, la gestione dei "rating" e le recensioni del software da parte degli utenti. Attualmente, comunque, l'obiettivo principale del gruppo di lavoro non è realizzare un vero e proprio App Store unificato sul modello di quello di Apple, quanto piuttosto arrivare a stabilire un sistema unificato per la ricerca e il download di software per GNU/Linux.
Tag: app store, open souce, linu
Condividi                                  
Lascia un commento