Linux Magazine Forum
Aprile 20, 2018, 11:22:24 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?
 
   Indice   programmazione windows internet videogame Aiuto Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Criptare un disco con dual boot Windows 10 - Ubuntu  (Letto 450 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
kayn
Hero Member
*****

Karma: +1/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 694



Mostra profilo
« inserita:: Gennaio 21, 2018, 07:03:17 pm »

Ciao a tutti,

sapete se esiste un software che permette di criptare sia la partizione Windows 10 che quella Ubuntu, e che richieda l'inserimento di una password all'avvio?

In Windows esiste "BitLocker", ed Ubuntu supporta la cifratura nativamente, ma esiste qualcosa che permetta di criptare le due partizioni e richiedere una password pre-boot?

Visto che i due sistemi sono già installati, avrei bisogno che il software permetta di cifrare la partizione senza reinstallare i sistemi.

Grazie Linguaccia
 
Registrato
michele.p
Administrator
Hero Member
*****

Karma: +72/-46
Scollegato Scollegato

Messaggi: 9339



Mostra profilo
« Risposta #1 inserita:: Gennaio 21, 2018, 09:22:04 pm »

Cosa vorresti cifrare TUTTO il disco o solo la home utente? Presumo solo la home utente visto che cifrare l'intero disco non avrebbe senso poiché ci sono solo file di sistema comuni a tutti le distribuzioni GNU/Linux.
Registrato

kayn
Hero Member
*****

Karma: +1/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 694



Mostra profilo
« Risposta #2 inserita:: Gennaio 26, 2018, 10:18:11 pm »

Ciao Michele,

grazie per la risposta.

Non so, a livello di sicurezza non è preferibile cifrare un'intera partizione piuttosto che una cartella? Tra l'altro in Ubuntu ho la home che è già una partizione a sé stante.

Il problema è, come gestisco la cosa in una macchina dual boot con Windows? in quanto vorrei fare lo stesso anche in Windows, ma se cifro l'intera partizione Windows poi grub come fa a sbloccarla all'avvio? A questo punto dovrei creare una partizione a sé stante anche in Windows, giusto?

Che software mi consigli?

Grazie
Registrato
michele.p
Administrator
Hero Member
*****

Karma: +72/-46
Scollegato Scollegato

Messaggi: 9339



Mostra profilo
« Risposta #3 inserita:: Gennaio 29, 2018, 10:50:58 pm »

Se l'intera partizione è, ad esempio, la home utente si, ovvio che è preferibile. :-)

Per GNU/Linux suggerisco dm-crypt (integrato nel kernel, quindi non devi fare nulla al di là degli strumenti in user space e una GUI per semplificare le operazioni, ad esempio zuluCrypt - http://mhogomchungu.github.io/zuluCrypt/).

dm-crypt è utilizzabile anche con Windows tramite Librecrypt: https://github.com/t-d-k/LibreCrypt

Per la partizione di avvio/EFI puoi dare un'occhiata qui:

https://wiki.archlinux.org/index.php/Dm-crypt/Encrypting_an_entire_system#Encrypted_boot_partition_.28GRUB.29

Va da se che i procedimenti sono distruttivi quindi vanno attuati quando si installano i sistemi operativi. Ad esempio con Ubuntu all'atto dell'installazione quando appare la possibilità di cifrare la home utente utilizzando LUKS (particolare contenitore che fa uso di dm-crypt).
Registrato

Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a: