TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Netgear Open Source Wireless-G Router
Buona copertura Wi-Fi, veloce e ottimo anche per i giochi on-line e possiamo installarci dentro il sistema di gestione che preferiamo
 Il nome di questo dispositivo prodotto da Netgear è WGR614L e, anche se all’apparenza sembra un normalissimo router wireless, in realtà “cela” una interessante particolarità: è Open Source! Ma cosa signifi ca esattamente? In pratica, possiamo scegliere noi il sistema di gestione, il cosiddetto firmware, da usare per farlo funzionare. Al momento, il Netgear Open Source Wireless -G Router supporta ben tre “distribuzioni” Open Source sviluppate dalla comunità myOpenRouter (www.myopenrouter.com) sponsorizzata da Netgear stessa: DD-WRT (www.dd-wrt.com/ddwrtv3/ index.php), OpenWRT (http://openwrt.org) e Tomato (www. polarcloud.com/tomato). Dal punto di vista hardware si tratta di un router Wireless-G (standard IEEE 802.11g) in grado di raggiungere la velocità di ben 54 Mbps e equipaggiato con un processore MIPS32 a 240 Mhz, 4 MB di memoria Flash e 16 MB di RAM. Per quanto riguarda la connettività wired (quella classica con i normali cavi di rete), dispone di una porta di rete Ethernet (RJ45) per l’accesso a Internet e di altre 4 porte, sempre Ethernet (RJ45), per la connessione in rete di PC e altri dispositivi presenti all’interno della LAN. Il WGR614L, è ben protetto, infatti, supporta i protocolli di sicurezza più diffusi: WEP a 128 bit, 440 bit, WPA-PSK e WPA2-PSK. La configurazione da GNU/ Linux è molto semplice, merito, soprattutto, di una intuitiva e potente interfaccia web. Per usarla, basta collegare il router alla rete (per l’accesso a Internet bisogna procurarsi un mo- dem ADSL Ethernet) con un cavo Ethernet e poi collegare a quest’ultimo uno dei PC della LAN con un altro cavo dello stesso tipo. Il WGR614L utilizza come indirizzo IP 192.168.1.1 e ha attivo un server DHCP, quindi, bisogna configurare di conseguenza il PC. Possiamo farlo manualmente con ifconfi g (da root), ifconfi g eth0 192.168.1.2 netmask 255.255.255.0 e poi route add default gateway 192.168.1.1, oppure utilizzare il client DHCP dhclient (magari specificando la scheda di rete, ad esempio eth0) per farlo in automatico. Ottenuto un IP valido, possiamo collegarci al router dal browser, ad esempio Firefox, inserendo l’indirizzo http://192.168.1.1. Per poter accedere all’interfaccia di gestione bisogna indicare nome utente e password che, con le impostazioni predefinite, sono admin e password. A questo punto, possiamo gestire il router in tutti i suoi aspetti, ad esempio per la configurazione della connessione alla rete cablata e a quella wireless, per stabilire le regole di sicurezza, aggiornare il firmware esistente o installarne uno nuovo Open Source e molto altro. In particolare, per quanto riguarda l’aggiornamento o l’installazione di un nuovo firmware, è possibile scaricarlo da myOpenRouter o dai rispettivi siti indicati in precedenza, dopodiché dobbiamo compilarlo (sullo stesso sito trovate le in indicazioni per farlo). Infine, possiamo installarlo dalla sezione Maintenance, voce Router Upgrade. Basta indicare il file da caricare nel campo Locate and Select the Upgrade File form your hard disk.

Interfaccia per l’aggiornamento del firmware

Lascia un commento
Tag: Netgear, WGR614L, router wireless, Open source
Condividi