TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Il PC parla e ascolta
Ti annoia leggere? Fallo fare al PC! Non ti va di usare la tastiera? Fai tutto con la voce! Linux Magazine ti spiega come fare
(pagina 5 di 13)


“ECO” dei tasti in Orca
Attivare la ripetizione di quelli che preferiamo.
Nella finestra di configurazione di Orca è possibile modificare le impostazioni che riguardano la ripetizione (eco) dei tasti: il sintetizzatore può comunicare vocalmente all'utente quali tasti vengono premuti. Nella linguetta “Eco dei tasti” nella finestra di configurazione sono attive per default la maggior parte delle opzioni sull'eco; può essere utile, però, far leggere dal sintetizzatore le singole parole che digitiamo: per ottenere questo mettiamo la spunta su “Abilitare l'eco sulla parola”. Per una sintesi vocale più “silenziosa”, invece, togliamo la spunta da “Abilitare l'eco sui tasti”: verranno così disattivate tutte le opzioni per l'eco.

Gnome parla grazie ad Orca
Integrare la sintesi vocale nell'ambiente desktop Gnome è molto semplice: basta attivare Orca, un lettore di schermo che permette di far leggere ad una voce sintetizzata tutto ciò che viene mostrato sul desktop, che si tratti del menu di un'applicazione o del contenuto di una pagina web non fa alcuna differenza; in realtà, Orca dispone anche di funzionalità per l'ingrandimento dello schermo e consente di pilotare appositi display Braille  ma, per i nostri scopi, utilizzeremo il programma esclusivamente per gestire la sintesi vocale. Questo software è installato di default su Ubuntu e non resta che abilitarlo per il nostro utente. Andiamo nel pannello in alto del desktop ed entriamo in Sistema/Preferenze/Tecnologie assistive. Nella finestra che appare mettiamo la spunta sull'opzione “Abilitare le tecnologie assistive”, quindi, clicchiamo sul pulsante Applicazioni preferite visibile in alto. Nella finestra Applicazioni preferite, successivamente, accediamo alla scheda Accessibilità e spuntiamo l'opzione “Esegui all'avvio” posta sotto alla scritta Orca. A questo punto clicchiamo su Chiudi nella finestra Applicazioni preferite. Nella schermata Preferenze delle tecnologie assistive premiamo il pulsante Chiudi e termina, quindi clicchiamo su Termina sessione; in questo modo, verrà chiusa la sessione corrente dell'utente e non rimarrà altro da fare che effettuare nuovamente il login per attivare Orca. Fatto ciò, seguiamo i passaggi del tutorial “Configurare Orca per la sintesi vocale”. Dopo aver letto ed eseguito le istruzioni del tutorial, la voce sintetizzata ci informerà via via sulle operazioni che effettuiamo sul desktop: quale menu stiamo aprendo, il nome della finestra attualmente selezionata, il numero dell'area di lavoro attiva e così via. Oltre che con il parco software integrato nel desktop Gnome, adesso Orca è compatibile anche con Firefox, OpenOffice.org e molti altri software di una certa importanza. Nella tabella “Shortkut in Orca”, è disponibile l'elenco delle scorciatoie da tastiera disponibili per gestire la sintesi vocale all'interno di Gnome.
Lascia un commento
Tag: lettura documenti, pc, sintesi vocale, Sphinx 2, Perlbox Voice, Gnome Voice Control, Festival, Dragon Naturally speaking,
Condividi