TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Giuliano Masseroni
Innovazioni continue e grande lavoro di squadra, il tutto senza tradire una visione etica del software inteso come strumento di crescita sociale. Scambiamo due chiacchiere con il vertice dell'Associazione
(pagina 1 di 5)
GIULIANO MASSERONI
Un'avventura avvincente quella di Mozilla Italia, mix di software e convinzioni etiche, iniziata nel 2000 da Andrea Salmaso cui si è aggiunto, a settembre dello stesso anno, Giacomo Magnini, attuale traduttore di SeaMonkey. Successivamente, si sono uniti Michele Dal Corso per la traduzione di Phoenix/Firebird, Lodolo, attuale traduttore di Firefox, Giuliano Masseroni, ora presidente, e Roberto Principiano, traduttore di Thunderbird. Questa è la squadra che ha consentito la nascita di questa dinamica Associazione. L'opera di nazionalizzazione e traduzione portata avanti dal team è però solo la punta dell'iceberg, egualmente importanti sono le notevoli energie spese al fine di promuovere una maggiore consapevolezza sui temi etici legati alla vita digitale. Per conoscere meglio questa realtà, abbiamo rivolto alcune domande direttamente a Masseroni, chimico di professione, Presidente di Mozilla Italia dal 2006 dopo un biennio di vicepresidenza. Masseroni, da circa 5 anni, coordina l'attività nazionale, si occupa di pubblicare le ultime novità sul blog della comunità, amministra l'associazione e tiene i contatti con i vertici internazionali di Mozilla Foundation e Mozilla Corporation, nonché con le altre comunità internazionali collegate all'iniziativa.

Linux Magazine - Potrebbe meglio indicare quali sono i paradigmi filosofici che guidano la vostra azione?


Giuliano Masseroni - L’operato di Mozilla Italia si basa su azioni concrete volte a rendere migliore, più sicuro e più consapevole l’utilizzo del Web per i “naviganti” del nostro paese. Il nostro obiettivo è di sensibilizzare al massimo gli utilizzatori di Internet affinché siano consapevoli dell’esistenza dei software di Mozilla, che permettono di vivere l’esperienza in rete svincolati da politiche corporative legate al sistema operativo utilizzato, seguendo la linea della “libera scelta”. Per questo promuoviamo l’innovazione e la partecipazione decentralizzata a livello mondiale: essere aperti significa che la prossima grande idea può arrivare da qualunque persona nel mondo. Per ottenere questo risultato Mozilla Italia si impegna giornalmente, attraverso il forum di supporto, a informare e aiutare tutti coloro che si accingono a imprimere una svolta di libertà alla loro vita on-line utilizzando Firefox, Thunderbird e tutti gli altri programmi targati Mozilla. Le nostre azioni non si svolgono solo on-line: siamo infatti impegnati a diffondere questi concetti tramite la partecipazione a conferenze, eventi e fiere. A questo proposito, voglio citare la nostra partecipazione all’ultima edizione di Terra Futura, che si è svolta a Firenze dal 28 al 30 maggio, dove abbiamo incontrato migliaia di persone con lo scopo di diffondere l’importanza della libera scelta collegata ad una maggior sicurezza e consapevolezza.

Fig. 1 - Il team di Mozilla Italia al "completo"

Pagina 1/5
Lascia un commento
Tag: mozilla, firefox, thunderbird, fennec, linux, open source, software libero, browser
Condividi