TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Costruisci una ''live'' fai da te derivata da Debian
Pensate che le distribuzioni “preconfezionate” siano tutte uguali e poco adatte alle vostre esigenze? Noi vi mostriamo come crearne una su misura per voi
(pagina 1 di 3)
Il modo usuale di utilizzare un sistema operativo è procedere preventivamente alla sua installazione sul computer/dispositivo. L’installazione richiede una unità di memoria di massa (tipicamente un hard disk), nel quale memorizzare tutte le librerie e le applicazioni di sistema, che con tutta probabilità diventerà anche l’area dati dell’utente. In molti casi è impossibile trasferire un sistema operativo precedentemente installato su altro hardware senza dover ripetere l’installazione o ripristinarlo dai supporti di installazione. Questo comportamento è diffuso tra i sistemi operativi commerciali, che sembrano essere profondamente affetti da mancanza di adattamento e riconoscimento automatico dei dispositivi hardware durante la fase di boot, dovuto in parte alla necessità di utilizzare protezioni anticopia. Fortunatamente, GNU/Linux è esente da questo fastidioso problema e possiede un livello di adattabilità che gli permette di adattarsi ad hardware anche molto differente rispetto alle condizioni iniziali nel quale il sistema è stato installato.
Pagina 1/3
Lascia un commento
Tag: live, debian, distribuzione personalizzata, knoppix, debian live, live magic
Condividi