TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Ad ogni file il suo proprietario
Le proprietà dei file sui sistemi GNU/Linux possono essere anche molto restrittive ed in certi casi rendono difficile anche lo scambio di semplici file o documenti. Infatti, ognuno di questi “oggetti”, appartiene ad un proprietario, un utente definito sul sistema, ed è assegnato ad un gruppo.

I differenti proprietari di un file e i relativi permessi

Tanto per intenderci un normale file creato da un utente è assegnato all'utente proprietario e al gruppo a cui appartiene, solitamente user (utenti). Ma, poiché ad ogni utente corrispondono permessi di lettura e/o scrittura diversi e tali permessi sono ulteriormente differenziati in rapporto al gruppo (dove in genere sono limitati alla sola scrittura) si comprende come non sia sufficiente copiare un file per poterci lavorare sopra. Molte volte basta cambiare il proprietario del file utilizzando il comando chown:
chown utente:gruppo file
per risolvere il problema. In modalità analoga, anche le directory possono essere assegnate a nuovi utenti, basta solo ricordarsi di aggiungere lo switch -R per fare in modo che il cambio sia applicato a tutte le sotto cartelle e a tutti i file in esse contenuti:
chown -R utente:gruppo cartella


Lascia un commento
Tag: file, proprietà
Condividi